भगवद् गीता ४-२४

bhagavad gītā 4-24



ब्रह्मार्पणं ब्रह्म हविर्ब्रह्माग्नौ ब्रह्मणा हुतम् |
ब्रह्मैव तेन गन्तव्यं ब्रह्मकर्मसमाधिना ॥२४॥

brahmārpaṇaṁ brahma havir brahmāgnau brahmaṇā hutam |
brahmaiva tena gantavyaṁ brahmakarma-samādhinā ||4.24||


Traduzione parola per parola
brahman (brahma) [è] l’offerta (arpanam), brahman (brahma) [è] l’oblazione nel fuoco sacro (haviḥ) versata (hutam) da brahman (brahma) nel fuoco di brahman (brahmaṇa hutam).

Certamente (eva) brahman (brahma) [è], per mezzo di lui (tena) raggiungibile (gantavyam) attraverso la comtemplazione (samādhinā) del brahman in azione (brahmakarma).

brahma, sn.(eccezionalmente sm.) nom. sg. di brahman, Spirito impersonale che esiste da sé, unica Anima universale (o unica essenza divina e origine da cui promanano tutte le cose create o con cui esse si identificano o a cui ritornano, Sé esistente, Assoluto, Eterno; spesso indicato con il termine “Quello” (tat), l’Uno-senza-secondo (ekādvitīya), il Supremo, ecc.— approfondimento —
arpaṇam- sn. nom. sg.di arpaṇa- offerta, consegna
brahma, sn.(eccezionalmente sm.) nom. sg. di brahman,
haviḥ, sn. nom. sg. di havis-, oblazione o offerta sul fuoco; il burro chiarificato che viene versato nel fuoco sacro.
√hu-, vb. cl. 3 P., sacrificare (specialmente burro sul fuoco), offrire o presentare un’oblazione
brahma, sn.(eccezionalmente sm.) nom. sg. di brahman,
agnau sm. loc. sg.di agni-, nel fuoco
brahma-agnau, sm. loc. sg., nel fuoco di brahman
brahmaṇā, sn. str. sg. di brahman, grazie a brahman
hutam, agg. acc. sg. m. di huta-,pp. di √hu-, il “sacrificio”, ciò che viene offerto, sacrificato; offerto al fuoco come oblazione (burro chiarificato), bruciato come offerta sacrificale; ciò che costituisce oblazione , offerta.
√hu-, vb. cl. 3 P., sacrificare (spec. burro sul fuoco), offrire e presentare un’oblazione, sacrificare, adorare

brahma, sn.(eccezionalmente sm.) nom. sg. di brahman,
eva, avv. ind. nel suo uso più frequente di rafforzativo dell’idea espressa da una parola : proprio, certamente, sicuro
tena, pron. str. m./n. di tad- attraverso, per mezzo di lui; tad-, pron., egli, questo
agantavyam, agg.nom. sg. n. (gerundivo/pf. di √gam-) “ciò che dev’essere conseguito o compreso”; l’intelligibile; la sfera sovrasensibile; il significato da comprendere o intendere.
√gam-, v. cl 1 P. andare, muoversi;
brahma, sn.(eccezionalmente sm.) nom. sg. di brahman,
brahmakarma, sn. l’azione di brahman
karman, sn., atto, azione, attività, lavoro
samādhinā, sm. str. di samādhi-, da sam ā √dhā- attraverso la contemplazione, in contemplazione
sam, avv. insieme con, insieme, nell’insieme (usato come preposizione o prefisso per verbi e derivati verbali e esprime “congiunzione”, “unione”)
√ādhā-, v. cl. 3 P. Ā. impregnare, instillare, imprimere, fissare la mente o l’attenzione su
brahmakarmasamādhinā, sm. str. sg, attraverso la contemplazione del brahman in azione.