ṛgveda X, 97



ṛṣi: bhiṣaj ātharvaṇa, 23 versi, metro anuṣṭubh

traduzione: Eugenia De Luca

यस्यौ॑षधीः प्र॒सर्प॒थांग॑मंगं॒ परु॑ष्परुः ।
ततो॒ यक्ष्मं॒ वि बा॑धध्व उ॒ग्रो म॑ध्यम॒शीरि॑व ॥

yasyauṣadhīḥ prasarpathāṅgam aṅgam paruṣ paruḥ |
tato yakṣmaṃ vi bādhadhva ugro madhyamaśīr iva ||12||

yasya ǀ oṣadhīḥ ǀ pra-sarpatha ǀ aṅgam-aṅgam ǀ paruḥ-paruḥ ǀ
tataḥ ǀ yakṣmam ǀ vi ǀ bādhadhve ǀ ugraḥ ǀ madhyamaśīḥ-iva ǁ

Traduzione parola per parola
O erbe (oṣadhīḥ), colui da cui (yasya) vi diffondete (prasarpatha) di membro in membro (aṅgam-aṅgam), di giuntura in giuntura (paruḥ-paruḥ)
Da lì (tataḥ) scacciate via (bādhadhve vi) la malattia (yakṣmam) come un potente (ugraḥ) che sta nel mezzo (madhyamaśīḥ) [richiamo figurativo ad indra?].


yasya = (yad) gen. sg. m. – che, il quale
oṣadhīḥ = (oṣadhī) voc pl. f. – piante, erbe
prasarpatha = √prasṛp- 1cl. P. 2 pl. pres ind – scorrere in (acc.), muovere verso, essere diffuso
aṅgam = (aṅga) acc. sg. n. – membro
aṅgam = (aṅga) acc. sg. n. – membro
paruṣ = (parus) acc. sg. n. – giuntura
paruṣ = (parus) acc. sg. n. – giuntura

tataḥ = (tatas) – da quel luogo, di là, al che, allora, in seguito
yakṣmam = (yakṣma) acc. sg. m. – malattia (in particolar modo polmonare)
vi = ind. – intorno, via, fuori, senza (semplice intensificativo)
bādhadhve = √bādh- 2 pl. pres ind – scacciare, rimuovere, respingere
ugraḥ = (ugra) nom. sg. m. – potente, nobile
madhyamaśīḥ = (madhyamaśī) nom. sg. m. – che giace o che è nel mezzo, intercessore
iva = ind. – come, così, allo stesso modo