परिशिष्ट

pariśiṣṭa



pariśiṣṭam śiva aṣṭottaraśata nāmāvalaye, appendice ai 108 nomi di śiva

I cinque volti di śiva

52 - om pañcavaktrāya namaḥ

53 - om sadāśivāya namaḥ

śiva si manifesta come sadāśiva, ossia in cinque diverse rappresentazioni, considerate i cinque princìpi del mondo della dottrina dei sāṃkya. È indicato pertanto come «il nuovo nato» (sadyojāta), «splendido e piacevole» (vāmadeva), «il regnante» (īśāna), «Spirito primordiale» (tatpuruṣa) e come «il non-terrificante» (aghora). śiva è ritratto con cinque teste e venerato sotto il nome di pañcamukha-parameśvara.

In śiva sono contenuti i cinque princìpi fondamentali (sadāśivatattva) o i cinque atti cosmici della creazione, della conservazione, della distruzione, dell’occultamento e della liberazione, che vengono simboleggiati dai cinque volti della figura di sadāśiva.

Il numero cinque nella rappresentazione dell’eterno śiva, dell’inconcepibile, sta anche per i cinque organi della conoscenza (jñānendriya), i cinque organi dell’agire (karmendriya) ed i cinque elementi sottili (tanmātra). Attraverso questa raffigurazione viene simboleggiata la totalità del cosmo con tutte le sue manifestazioni.

Le rappresentazioni, per lo più a dieci braccia, più raramente a diciotto, ha cinque volti uguali, ovvero cinque teste (al contrario della raffigurazione delle tre teste diversificate della trimūrti) che hanno una medesima corona collocata sui capelli intrecciati. Essa rappresenta chiaramente i cinque volti di śiva. Gli attributi della divinità sono: lancia, cappio, spada, scudo, clava, ascia, campana e calotta cranica. Le due mani libere compiono i gesti della promessa di protezione e dell’esaudimento del desiderio.

(da Eckard Schleverger, Le divinità indiane, Mediterranee, 1999)


pañcaśiva

Rappresentazione di śiva a cinque facce. Alla sua destra troviamo viṣṇu e sotto di lui ganeśa. Alla sua sinistra prajāpati brahma e bana, uno dei suoi devoti tra i demoni, considerato come uno dei figli di śiva e di parvatī. Tutte le quattro divinità rendono omaggio a śiva.