rudra namakam 1 - ṛcaḥ 0-2



ॐ नमो भगवते रुद्राय ॥
नमस्ते रुद्र मन्यव उतो त इषवे नमः ।
नमस्ते अस्तु धन्वने बाहुभ्यामुत ते नमः ॥

ॐ namo bhagavate rudrāya ||
om | namaḥ | bhagavate | rudrāya
om namaḥ al divino (bhagavate) rudra (rudrāya) ||

ॐ namaste rudra manyava uto ta iṣave namaḥ |
| namaḥ | te | rudra | manyave | uto | te | iṣave | namaḥ
o Rudra (rudra) namaḥ alla alla tua (te) collera (manyave) [e] anche (uto) alla tua (te) freccia (iṣave) namaḥ |

namaste astu dhanvane bāhubhyām uta te namaḥ ||
| namaḥ | te | astu | dhanvane | bāhubhyām | uta | te | namaḥ |
namaḥ sia (astu) all’arco (dhanvane) [e] anche (uto) alle tue alle tue (te) due braccia (bāhubhyām) ||


namaḥ, nom. sg. di namas-, saluto reverenziale, omaggio; namas-, sn. inchino, riverenza, omaggio, adorazione (con atti o parole), adorazione, rispettosa obbedienza; inchino, l’inchino a mani giunte dedicando, con l’unione delle dieci dita, i dieci sensi alla divinità. È il simbolo esteriore dell’abbandono interiore.
√nam-, vb. cl. 1 P., curvare, piegare, cedere a, sottomettersi o piegarsi; dare, concedere, donare; arrendersi, sottomettersi
bhagavate, dat. sg. m. di bhagavat-, al Signore
bhagavat-, agg. fortunato, beato, prospero, felice; glorioso, illustre, divino; sm. il “Venerabile”, il Divino, l’Adorabile; il dio che possiede la bontà; glosrioso, santo, venerabile, termine con il quale ci si riferisce al Signore; epiteto di colui che possiede le sei qualità divine (bhaga)
bhaga-, sm., dispensatore, signore benevolo; qualità distintiva; le sei qualità del Signore (bhagavat): signoria (aiśvarya), giustizia (dharma), saggezza (jñana), prosperità (śrī), distacco (vairāgya), splendore (yaśas)
rudrāya-,dat. di rudra-, a rudra
rudra-,agg., sm., N., “fiammeggiante”, rosso-fiammante, abbagliante; “urlante”; terribile, terrifico (bhairava). Tutti questi termini descrivono l’aspetto terribile di śiva, il “distruttore” in quanto trasformatore del nāmarūpa il mondo di “nome e forma”

namaḥ, nom. sg. di namas-, saluto reverenziale
rudra, voc. di rudra-; o Rudra

√rud-,v. 2ª cl. Par. 1. gridare, strillare; 2. piangere, lamentarsi; 3. ululare; rumoreggiare.
manyave-, snd ‘e’ + ‘u’ = ‘a’; dat. di manyu-, alla collera
manyu--, rabbia, furia, collera, indignazione (anche personificate come agni, kāma o un rudra)
uta, cong. ind., anche; secondo il Petersburger uto viene utilizzato nel sanscrito vedico (ṛgv. 1, 131, 1. 134, 6. 162, 6. 8, 13, 31. 82, 5. 10, 117, 2.)
te, forma atona di tva-, dat., a te
iṣave, dat. di iṣu-, alla freccia
√iṣ-, vb. cl. 1 P. o cl. 9 P. Ā., far muovere velocemente, far volare, gettare, lanciare, far ruotare. namaḥ, nom. sg. di namas-, saluto reverenziale

namaḥ, nom. sg. di namas-, saluto reverenziale
te, forma atona di tva-, dat., a te
astu vb. imp. 3ª p. sg. √as-, essere; sia!
√as-, v. 2ª cl. P., essere, esistere
dhanvane-, sost. n. dat. di dhanvan-, all’arco
bāhubhyām-, dat. m. du. di bāhu-, alle due braccia bāhu-, sm., braccio, avambraccio
uta-, cong. ind., anche, persino;
te, forma atona di tva-, dat., a te
namaḥ, nom. sg. dinamas-, saluto reverenziale

, pr. rel. nom. sg. f. di yad-, la quale
te, forma atona di tva-, dat., a te
iṣuḥ s.f. nom. sg. di iṣu-, la freccia
śivatamā, agg. f. di śivatama-; più propizia o prospera, molto fortunata
śiva-, agg. propizio, favorevole, benevolo
tama-, suff. impiegato per formare il superlativo di agg. e ra. di sostantivi śivam-, agg. acc. propizio, favorevole, benevolo
babhūva-, 3ª pers. sg. perf. di √bhū-, è diventato
√bhū-, vb. cl. 1 P., diventare, essere, nasscere, esistere
te, forma atona di tva-, dat., a te
dhanuḥ, sost. n. nom./acc. sg. di dhanus-, l’arco