laghunyāsaḥ 3.10.8.14



taittirīya brāhmaṇa 3.10.8.14

ईशानो मे मन्यौ श्रितः । मन्युर्हृदये ।
हृदयं मयि । अहममृते । अमृतं ब्रम्हणि ।

īśāno me manyau śritaḥ |
śiva/rudra (īśānaḥ) sta (śritaḥ) a me (me) nella collera (manyau).
manyur hṛdaye |
La collera (manyuḥ) [è] nel cuore (hṛdaye).
hṛdayam mayi |
Il cuore (hṛdayam) [è] in me (mayi)
aham amṛte |
Io (aham) [sono] nell’immortalità (amṛte)
amṛtam brahmaṇi |
In brahman (brahmaṇi) [è] l’immortalità (amṛtam)


īśānaḥ, sm. nom. sg. di īśāna-, uno dei più antichi nomi di śiva-rudra, regnante, signore
me, pron. pers. dat. forma atona di aham, a me

manyau, sm. loc. sg. di manyu-, nella rabbia, furia, collera (personificata)
manyu-, sm. rabbia, furia, collera, indignazione (anche personificate, spec. come agni, kāma o come un rudra)
śritāḥ,, agg. pl. di śrita-, √śri-, che aderisce a o attaccato, che sta, che giace, che è, situato in o su, contenuro in
√śri-, v. cl. 1 P. Ā, affidarsi, appoggiarsi, fissare su, attaccare

manyuḥ, sm. nom. sg. di manyu-, rabbia, furia, collera (personificata)
hṛdaye, sn. loc. sg. di hṛdaya-, nel cuore

hṛdaya, sn., cuore (in quanto sede dei sentimenti e delle emozioni),
anima, mente (in quanto sede del pensiero e delle operazioni intellettuali.)

hṛdayam,sost. n. nom./acc. di hṛdaya, il cuore (v. pt. 2)
mayi, pron. pers. loc. di aham, in me

aham, pron. pers. nom. di aham, Io
amṛte, sn. loc., di amṛta-, nell’immortalità
amṛta-, agg. immortale, imperituro; sm. immortalità; nettare, ambrosia

amṛtam sost. n. acc. di amṛta-, immortalità
brahmaṇi, sost. n. loc. sg. in brahman