laghunyāsaḥ 3.10.8.6



taittirīya brāhmaṇa 3.10.8.6

सूर्यो मे चक्षुषि श्रितः । चक्षु॒र्हृदये ।
हृदयं मयि । अहममृते । अमृतं ब्रम्हणि ।

sūryome cakṣuṣi śritaḥ |
sūrya (sūryaḥ) sta (śritaḥ) a me (me) nella vista (cakṣuṣi)
cakṣur hṛdaye |
La vista (cakṣur) [è] nel cuore (hṛdaye).
hṛdayam mayi |
Il cuore (hṛdayam) [è] in me (mayi)
aham amṛte |
Io (aham) [sono] nell’immortalità (amṛte)
amṛtam brahmaṇi |
In brahman (brahmaṇi) [è] l’immortalità (amṛtam)


sūryaḥ, sm. nom. sg. di sūrya-, sole, dio del sole (nei veda il nome sūrya - generalmente distinto da savitṛ- - denota il più concreto degli dèi solari, la cui connessione con l’astro è sempre presente nella mente del poeta)
me, pron. pers. dat. forma atona di aham, a me
cakṣuṣi, sm. loc. di cakṣus-, nella vista
cakṣus-, sn., la vista, facoltà di vedere;
śritaḥ v. agg. pl. di śrita-, √śri-, che aderisce a o attaccato,
che sta, che giace, che è, situato in o su, contenuto in
√śri-, v. cl. 1 P. Ā, affidarsi, appoggiarsi, fissare su, attaccare

cakṣuḥ, sn. nom. sg,. di cakṣus-, la vista
hṛdaye, sn. loc. sg. di hṛdaya-, nel cuore

hṛdaya, sn., cuore (in quanto sede dei sentimenti e delle emozioni),
anima, mente (in quanto sede del pensiero e delle operazioni intellettuali.)

hṛdayam,sost. n. nom./acc. di hṛdaya, il cuore (v. pt. 2)
mayi, pron. pers. loc. di aham, in me

aham, pron. pers. nom. di aham, Io
amṛte, sn. loc., di amṛta-, nell’immortalità
amṛta-, agg. immortale, imperituro; sm. immortalità; nettare, ambrosia

amṛtam sost. n. acc. di amṛta-, immortalità
brahmaṇi, sost. n. loc. sg. in brahman