ṛgveda X, 121



10 versi, metro triṣṭubh



प्रजा॑पते॒ न त्वदे॒तान्य॒न्यो विश्वा॑ जा॒तानि॒ परि॒ ता ब॑भूव ।
यत्का॑मास्ते जुहु॒मस्तन्नो॑ अस्तु व॒यं स्या॑म॒ पत॑यो रयी॒णां ॥

prájāpate ná tvádetā́nyanyó víśvā jātā́ni pári tā́ babhūva|
yátkāmāste juhumástánno astu vayám syāma pátayo rayīṇā́m ||10||

prajāpate ǀ na ǀ tvat ǀ etāni ǀ anyaḥ ǀ viśvā ǀ jātāni ǀ pari ǀ tā ǀ babhūva ǀ
yatkāmāḥ ǀ te ǀ juhumaḥ ǀ tat ǀ naḥ ǀ astu ǀ vayam ǀ syāma ǀ patayaḥ ǀ rayīṇām ǁ

Traduzione di Saverio Sani
O Prajāpati, nessun altro all’ infuori di te ha circondato col suo essere tutte queste cose create. Possa essere nostro ciò per il desiderio del quale noi ti offriamo oblazioni: possia­mo noi essere signori di ricchezze.

Traduzione di Valentino Papesso
O Prajàpati (prajāpate), nessun (na) altro (anyaḥ) da te (tvat) ha abbracciato (pari babhūva) tutte queste cose (viśvā) generate (jātāni). Ciò, di cui desiderosi (yatkāmāḥ) noi sacrifichiamo (juhumaḥ) a te (te), ciò sia (astu) a noi (naḥ). Che noi (vayam) siamo (syāma) signori (patayaḥ) di ricchezze (rayīṇām).

Traduzione di Jamison-Brereton
O Prajāpati! No one other than you has encompassed all these things that have been born.
Let what we desire as we make oblation to you be ours. We would be lords of riches.


prajāpate = sm. voc. sg. di prajāpati, “signore delle creature”, teonimo e appellativo di varie divinità (RV);
na = avv. non, no, e non, né ;
tvat = tvat, pron. abl. sg. di tvam-, tu;
etāni = pron. acc. pl. n. di etad-, questo;
anyaḥ = agg. nom. sg. m. di anya-, 1. altro: 2. diverso, differente; 3. opposto a (abl. o in comp. )
viśvā = sn. acc. pl. di viśva-, agg. 1. tutto, ogni, ognuno; 2. intero, universale (RV);
jātāni = vb. nom. cl. 1. part. pass. pass. di jan-, acc. pl., generare. procreare, produrre, creare, causare;
pari = avv. 1. in giro, attorno, intorno, tutt’ intorno; 2. pienamente, abbondantemente, riccamente (spec. iic. per esprimere completezza o grado elevato), (RV);
= pron. acc. pl. n. di tad-, egli, questo;
babhūva = vb.cl. 1, 1ª p. sg. ind. perf. di √bhū-, diventare, essere, sorgere, nascere, esistere, vivere, stare, sopportare, accadere, succedere (spesso usato con i participi e con altri nomi verbali per forme verbali perifrastiche);;


yatkāmāḥ = agg. nom. pl. m. di yatkāma-, che desidera la quale cosa (RV): ;
te = pron. dat. sg. di tvad, tu.
juhumaḥ = vb. cl. 3, 3ª p. pl. ind. pres. di √hu-, sacrificare (spec. burro sul fuoco), offrire o presentare un’oblazione (acc., gen.) a (dat.) o in (loc.), sacrificare a, adorare o onorare (acc.) con (str.);.
tat = pron. nom. sg. n. di tad-, egli, questo;
naḥ = pron. acc. pl.,di aham, noi;
astu = vb. cl. 2 3a p. sg. ind. imp. di √as-, essere; sia
vayam = pron. nom. pl. di aham-, noi
syāma = vb. cl. 2 ,1ª p. pl. ott. di √as-, che noi siamo
patayaḥ = sm. nom. pl. di pati-, signore, sovrano
rayīṇām = sm. gen. pl. di rayi-, proprietà, beni, possedimenti, tesoro, patrimonio (RV; AV; VS);

< >