"Il mondo è rappresentazione. Questa verità fondamentale non è affatto nuova.
La conoscevano i saggi dell'India. È la tesi fondamentale della filosofia Vedanta, attribuita al saggio Vyāsa.
La troviamo nei Veda, frutto della più alta conoscenza e saggezza umana,
la sostanza dei quali ci è finalmente pervenuta nelle Upaniṣad, come il più gran regalo di questo secolo".

Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1818-19

"Le Upanishad sono l’emanazione della più alta saggezza umana […]
da ogni pagina ci vengono incontro profondi pensieri, originali e sublimi,
mentre un’elevata e sacra serietà aleggia su tutto.
E’ la lettura più profittevole ed edificante che sia possibile in questo mondo:
essa è stata la consolazione della ma vita e lo rimarrà fino alla mia morte.
"

Arthur Schopenhauer, Parerga e Paralipomena, Adelphi, Milano 1998

"...Come ogni riga è piena di un significato pervasivo, determinato e dovunque concordante ..."

Arthur Schopenhauer, Parerga e Paralipomena, Adelphi, Milano 1998

Incontri vedici



È diventata consuetudine a ogni cambio di stagione ritrovarci per il ṛtu rudra ekādaśinī,la recitazione per 11 volte del rudram namakam e 1 volta del rudram camakam.


Quest’anno vi proponiamo un programma di recitazione complementare.

Ogni mese (ad eccezione del mese in cui si terrà il rudra ekādaśinī) proveremo e reciteremo:

lo śrī rudram, il puruṣa sūktam,il samāna sūktam e altri inni vedici.

Questa recitazione sarà in contemporanea con altri gruppi nel mondo (Francia, Inghilterra, Canada, Africa …)


23 settembre 2018

 

ṛtu rudra ekādaśinī d'autunno

in collegamento con la Francia e altre parti del mondo

Minusio, via Siemen 25, c/o Gianni e Anna

12 h 30: arrivo e interiorizzazione

13 h 00: recitazione

gaṇapati prārthanā

samāna sūktam

rudra ēkādaśinī 

samāna sūktam

samasta lōkāḥ mantra

 

l'entrata è aperta a tutti, si prega di comunicare la presenza
info@sathyasai.com

 


tébhī rakṣante amṛtaṃ     (ṛgveda)

con esse (tébhī) (le parole) (i venerabili) custodiscono (rakṣante) l'immortalità (amṛtaṃ)

sa eṣa rasānāṃ rasatamaḥ paramaḥ parārdhyo ’ṣṭamo yad udgītha (chāndogya upaniṣad)

Questa è tra le essenze (rasa) la vera essenza, suprema (paramaḥ), la più eccellente (parārdhyo), l’ottava (aṣṭa), ovvero la recitazione sacra (udgītha).

 

Immagini dal ṛtu rudra ekādaśinī d'estate 2017 sulla piana de Veda in riva alla nādī degli Ari in Val Pontirone:

 

 

 

il bramino śrī Karthik Ragavan mentre officia il rudra-abhiṣeka durante il rudra-ekādaśinī con Veda Union il 5 novembre 2016:

 

 

Immagini dal ṛtu rudra ekādaśinī d'estate 2016 sulla piana de Veda in riva alla nadī degli Ari in Val Pontirone:

 

 

chatushpada


agni

 

 

 

piana dei Veda

la piana dei Veda, Pontirone, Valle dei Veda, dove si è svolto il ṛtu rudra ekādaśinī d'estate 2016 e 2017

 

Valle dei Veda - Pontirone

la Val Pontirone - Valle dei Veda

 

nadī / il ruscello

la nādī degli Ari sulla piana dei Veda a Pontirone



rudra ekādaśinī - Minusio 13 dicembre 2015